Guardando sulle statistiche del sito ho trovato una chiave di ricerca su come impostare il numero di righe massimo in una pagina e il numero di batture per riga su Word.

Tali impostazioni sono solitamente richieste in una tesi, ma possono essere valide per altri documenti particolari, quindi può risultare utile a molti e in diverse situazioni.

Solitamente è richiesto di impostare particolari misure per i margini della pagina, così vi rimando all’articolo di qualche giorno fa in cui ho trattato questo argomento.

La cosa importante da comprendere è che in Word non ci sono strumenti specifici per impostare una tesi, come qualsiasi altro documento, definendo a priori il numero massimo di righe per pagina e il numero massimo di battute, o caratteri, per ogni riga.

Per ottenere il risultato desiderato è necessario combinare alcuni comandi, quindi vediamo come si deve cominciare ad organizzarsi.

Come prima cosa è necessario che siano attivi gli strumenti di Word per il conteggio delle righe e delle colonne. Quindi aprite un nuovo documento vuoto concentrando l’attenzione sulla barra di stato, in basso a sinistra.

barra-stato1

Nella figura ho riportato un ritaglio della barra di stato standard di Word 2007. Partendo da sinistra troviamo il conteggio delle pagine, il conteggio delle parole, il controllo ortografico (con la x rossa), il dizionario in uso e il registratore di macro.

Fate un clic con tasto destro sulla barra di stato, in un punto qualsiasi. Si apre un menù per personalizzare la barra di stato, quindi attivate con un clic gli strumenti Numero riga e Colonna con il tasto sinistro del mouse. Compaiono dei flag (segni di spunta) che ne confermano l’attivazione. Per chiudere il menù fate clic su un punto qualsiasi del foglio.

barra-stato2

Nell’immagine potete vedere gli strumenti attivi e presenti sulla barra di stato.

Cominciamo, quindi, con l’impostare un numero di battute per ogni riga di testo. Prima di tutto bisogna digitare del testo sul documento. Direi una decina di righe per avere una media accettabile.

Infatti il numero di battute viene impostato agendo sulla spaziatura del carattere, cioè la distanza tra un carattere e l’altro. La differente “grandezza” delle diverse parole non permette di ottenere, per esempio, sempre 65 battute per riga, quindi si deve ottenere un valore che varia tra 60 e 70 circa. Naturalmente ognuno è libero di “aggiustarsi” questi valori a piacimento.

Scritte le righe di testo, se necessario attivare l’allineamento giustificato se è stato richiesto, bisogna selezionarle tutte. Fate un clic sul quadratino accanto alla scritta Carattere per aprire la finestra relativa, cliccare sulla scheda Spaziatura e impostare un valore adeguato nella casella Spaziatura, come visualizzato in figura.

carattere1

spaziatura1

Nella figura il valore impostato è 2 pt. Cliccate su OK e, tornati sul documento, cliccate sul fine riga di ogni riga di testo scritta in precedenza. Questo serve per vedere quali siano le ultime colonne di ogni riga, quindi il numero finale di battuta. Vediamo la figura per capire meglio.

conteggio-colonne

Ogni volta che il cursore si sposta da una riga all’altra, sempre sull’ultima colonna, il numero di questa viene riportato nella barra di stato visualizzata sopra. Se il numero di battute per riga non deve superare 65, dovete verificare che ogni riga rientri in questo valore, altrimenti dovete impostare un valore maggiore alla spaziatura nella finestra carattere, come visto nella figura precedente.

Questo spiega perchè vi ho indicato di scrivere almeno 10 righe di testo prima di procedere. Le righe vi permettono di verificare se sulle diverse righe riuscite a rispettare il numero di battute massime previste. Un numero maggiore di righe di testo permette, naturalmente, una verifica più accurata.

La procedura è un pò macchinosa, sinceramente, ma è questa la via per ottenere il risultato voluto.

Impostato il numero di battute per riga, è l’ora di pensare al numero di righe massimo per pagina. Se dovete avere 25 righe per pagina, continuate a scrivere il vostro testo fino a raggiungere il numero desiderato.

Una volta scritte tutte e 25 le righe, selezionatele con il mouse o con il comando Seleziona – Seleziona tutto sulla Ribbon. Effettuata la selezione dovete aprire la finestra Paragrafo per impostare l’interlinea.

paragrafo1

paragrafo2

Nella finestra Paragrafo è stata impostata un’interlinea Doppia per prova. Ciò vuol dire che lo spazio tra una riga di testo e l’altra corrisponderà a due righe di testo. Cliccate su Ok e verificate nel documento se le 25 righe coprono l’intera pagina o se è possibile inserire ancora righe di testo. Se sì, è necessario aprire nuovamente la finestra Paragrafo e aumentare il valore. In questo caso potete scegliere un’interlinea Esatta e impostare un valore personalizzato sapendo che 24 corrisponde ad un’interlinea doppia.

Anche qui la procedura è macchinosa, ma ineludibile. Sono necessarie alcune prove per far rientrare 25 righe per ogni pagina del documento che intendete creare.

Una volta trovate le impostazioni il lavoro è praticamente fatto. Potrete verificare se le impostazioni sono valide anche per le pagine successive che andrete a scrivere sul documento, ma a questo punto è solo un lavoro di rifinitura e non è detto che sia necessario.

Questa procedura risulta un pò articolata, me ne rendo conto, ma come ho detto all’inizio, non esistono comandi specifici per impostare a priori battute e righe massime per pagina. Se ci fossero dei punti che creano problemi vi invito a contattarmi tramite il form alla pagina Contatti. Risponderò il prima possibile, compatibilmente ai miei impegni.

Buon lavoro